Ayurveda

ayurveda

Cos’è

La parola Ayurveda significa scienza della vita, deriva dalla parola “Ayur “ che in sanscrito
significa vita e da “Veda”, “libro della saggezza” che assume anche il significato di
“scienza”. E’ uno dei più vecchi sistemi medici di cura, ampiamente trattati nei “Veda” i
testi sacri dell’induismo.
Dall’India da dove ha avuto origine 5000 anni fa, si è diffusa anche in Occidente. E’
ampiamente praticata in Asia sud-orientale, soprattutto in India, Bangladesh, Nepal, Sri
Lanka e in alcune aree rurali del Pakistan.

Come funziona

Si basa su esercizi fisici, su prescrizioni dietetiche depurative che hanno lo scopo di
eliminare le sostanze dannose all’organismo, su massaggi e sulla prescrizione di rimedi
farmacologici a base di erbe e di sostanze minerali
La dottrina fondamentale dell’Ayurveda, detta Darshana, tratta ampiamente di scienza
fisica, chimica biologia e contenuti intesi al raggiungimento di una elevata spiritualità. Le
scuole Ayurvediche sono fondamentalmente quelle a indirizzo prevalentemente chirurgico
chiamate dhanvantri sampradaya e quella di medicina generale chiamata atreya
sampradaya. All’interno di queste scuole esistono inoltre una serie di otto specializzazioni:
medicina interna, medicina pediatrica, psichiatria, otorinolaringoiatria e oculistica,
chirurgia, tossicologia, gerontologia e scienza della longevità, scienza degli afrodisiaci e
della fertilità. La visione dell’uomo è di tipo olistico; corpo, mente, spirito, sono considerati
una cosa sola, concetto che si discosta notevolmente dal concetto distinto di corpo e
mente tipico della medicina allopatica, dove l’uomo è visto come un’insieme di apparati.
La perfetta armonizzazione tra mente, corpo e spirito determina uno stato di benessere
assoluto.

I 5 elementi e i 3 dosha

Il corpo umano, secondo l’interpretazione della dottrina Ayurvedica è composto da cinque
elementi: la terra o prithvi, il fuoco o jyotimsi, l’aria o vayu, l’acqua o apa, lo spazio o
akasha, gli stessi elementi che entrano nella composizione della materia.
Tutti i processi che avvengono nell’individuo, sia a livello fisiologico che patologici, sono
rapportabili alle variazioni dei tre umori, i quali caratterizzano anche Prakriti, ossia la
costituzione individuale, considerata come una combinazione unica di caratteristiche
fisiche, metaboliche e psichiche. I tre Dosha o tre umori, sono i costituenti base di un
sistema fisiologico, comprensivi di moto o vata, energia o pitta, inerzia o Kapha, che
agiscono in perfetto equilibrio tra di loro, la leggera predominanza di uno dei tre Dosha
predispone il corpo alle malattie.L’individuo è sano, quando si trova in uno stato di equilibrio tra tessuti ed umori, normale
funzionamento dei processi di digestione ed escrezione, e perfetta sintonia tra i sensi, la
mente e l’anima.
Per riportare al perfetto equilibrio i Dosha perturbati, la medicina Ayurvedica, non si limita
a combattere la malattia, ma mira a rafforzare la vitalità del corpo, verso un rafforzamento
delle proprie difese naturali in modo da spingerlo verso l’autoguarigione.

Cos’è la malattia

La malattia per l’Ayurveda, in ultima analisi si rivela essere un’alterazione quali-
quantitativa degli umori che causando stati di squilibri nei tessuti, generano prodotti di
scarto che si diffondono in tutto il corpo transitando attraverso dei canali preferenziali detti
srota fino a causare blocchi causa principale dell’insorgenza di uno stato patologico che
col tempo finisce per determinare lo stato di malattia conclamata.

OPERATORE

claudiacaci

Ha iniziato la sua formazione come massaggiatrice e terapista Ayurveda nel 2003 frequentando il corso per Terapisti Ayurveda al C.Y. Surya di Milano, con l’insegnante Amadio Bianchi, si è diplomata nel 2005.

Contatti

Tel: 338 3779729

Email: caciclaudia1@gmail.com

SEGUIMI!